Se il sole muore, seconda parte

Ho finito di leggerlo.

La prima cosa che mi viene da commentare  è che il libro meritava, naturalmente.  Non solo per come scrive la Fallaci, che comunque lo sappiamo, è stata un genio della scrittura. Non solo perchè  il suo stile ora leggero, ora canzonatorio, ora storico, ora giornalistico…non ci permette mai d’annoiarci.  Ma più che altro per quello che ci racconta, di questo suo viaggio che fece in America a studiare gli astronauti che vanno sulla luna.

Continua a leggere

Last Christmas

“La musica è il dono più grande che Dio abbia fatto all’uomo”     George Michael

Il santo Dalai Lama a Milano

Incontro attesissimo e felice tra  la più alta religione non monoteistica  e il nostro mondo cattolico.

Giovani e meno giovani, persone famose e qualunque, tutti sono stati attratti da questa personalità solare, gioiosa, giovane e piena di compassione per l’umanità.

Viva  il Dalai Lama!

Qui la cronaca dal Corriere di Milano

Il libro vivente

La biblioteca vivente

In questi giorni a Milano:   I  protagonisti   Raccontano la loro malattia

Giornata mondiale sulla salute mentale

Marianne Mirage

 

Le galline della Lucia

La mostra l’ho visitata.

E’ bella, solare, oscillante tra il figurato e l’astratto.

Letizia Fornasieri  usa tutta la tavolozza dei colori per esprimere quello che ha in testa, e nella sua lunga carriera è passata dai soggetti urbani  e legati alla quotidianità,   ai soggetti assai più cromatici  e vivaci della campagna.

Non è un caso che la sua ultima  locandina riprende Le galline della Lucia, che sarebbero le galline  di un pollaio toscano, uno dei tanti che permettono ai polli di vivere sani e felici, producendoci uova sane e felici come le loro fattrici.

Le spatolate energiche    danno proprio l’idea del movimento, si immaginano gli scatti improvvisi dei pennuti che si incrociano nello spazio di un metro quadro procedendo a zig tra il loro coccodare.

Oltre alle vocianti  galline  ci sono i fagiani, e poi gli orti, scorci di ulivi, lembi di terra cretosa,  grandi ciuffi di ginestre,  angoli  di papaveri,  prati ricamati dai soffioni,  scheletri di cascine lunghe,  paesaggi invernali sommersi dalla neve fresca.

Questo   è il mondo attuale della pittrice milanese  che in questi giorni espone a Seregno ma che presto ripartirà per altre destinazioni   in giro per  mostre itineranti.

Detta   mostra è curata dall’Associazione   “Umana Avventura” , di evidente richiamo cattolico, e di certo    autentico amore per il bello.

Ecco alcuni dei suoi dipinti…

Io dico che è andata assai migliorando…

 

Muhammad Alì

Un mito, un simbolo, un grande del ventesimo secolo

Addio a Muhammad Alì