Il rebus della casa che non c’è

poi lo spiegherò meglio….

Per il momento,  buone vacanze a tutti  🙂

5 gennaio 2015

e la luce fu

Continua a leggere

il mare giallo

Immagine

santorini

Luna, dolce luna

Vi è mai capitato di rincorrere un sogno che alla fine si trasforma in un incubo?

E quel sogno si dimostra una cattiva cosa, o una questione che nonostante tutto il vostro impegno,  non riesce ad avere successo?

Vi è mai capitato  di  capire d’avere buttato via tanto tempo   dietro a stronzate,  a  incredibili pusillanimità,  e voi  l’avete fatto non perchè non vi rendevate conto del fatto, ma perchè non potevate o non volevate  fare diversamente?

E vi è capitato di cercare lontano quello che avevate a portata di mano, però  questa volta sì  senza rendervene  conto, presi da altri problemi, da altre preoccupazioni che vi hanno accecati e avete lasciato perdere quello che poi siete andati a ripescare molto molto molto  tempo dopo?

Vi capita a volte di sentirvi stanchi, infinitamente stanchi,   e sapete benissimo perchè,  e allora vi dite che dovete solo avere un pò di pazienza, il tempo di recuperare un poco le forze, che poi tutto si aggiusta?

Non avete mai avuto l’impressione  di avere pianto moltissimo, troppo, tanto da non avere più lacrime, e questo vi fa star male non per le troppe lacrime versate  ma per la incommensurabile assurdità del dolore?

Il dolore di un innocente è assurdo perchè non può essere giustificato, accettato senza ribellarvisi.

Mentre la gioia è un miracolo che vive, che si fa carne, che si fa umanità.

Noi uomini il dolore ci piace dimenticarlo, senza riuscirci; la gioia ci piace condividerla, per non dimenticarla.

Capita infatti   anche di  doversi dire  che le cose stanno andando bene, che tanti obiettivi prima  completamente disattesi  finalmente al momento buono   vengono  messi a puntino, con tanta fatica e un poco di fortuna.

Le persone che conoscono la bellezza della gioia  sembrano fragili  ma sono rocce durissime che nulla può distruggere; coloro che la bellezza della gioia  non vogliono scoprirla o la temono, per l’impegno ch’essa richiede, sembrano forti ma sono case  d’argilla, alle prime piogge tutto verrà sciolto come sabbia senza consistenza.

Non vince chi non si sporca le mani evitando ogni rischio, vince chi si butta dentro i problemi  sapendo che i problemi non lo allontaneranno dall’essere se stesso.

Cosa può mai fregare del fatto che c’è  chi ha di tutto  e chi solo il necessario! Ci sono occhi per vedere purtroppo chi piuttosto non sa dove sbattere la testa,  e ci si sente totalmente inadeguati   a potere fare qualcosa.

Totalmente impotenti.

La sofferenza  gratuita delle persone è  qualcosa che  mi sconcerta, verso  la quale io so di non avere risposte, di non avere rimedi che non siano banali palliativi.

E poi ci  assalgono le paure, le angosce più disparate:  e se dovesse capitare questo, e se dovesse capitare quello???

Forse è che a diventar ….  grandi,  tutti i problemi prima mai presi in considerazione, ti vengono  spontanei, mica puoi nasconderli, negarli, far finta che  sono solo fantasie…

Ci sono tre generi di uomini: quelli tosti, quelli mai cresciuti, e quelli stronzi.

Così  come ci sono tre generi di donne: quelle che piangono sempre, quelle che fottono il prossimo, e quelle serie che si fanno un sacco di domande.

La differenza è che mentre le donne  sono sempre se stesse  e basta, per cui chi nasce bastarda rimane bastarda senza possibilità di cambiare,  gli uomini  possono essere alternativamente lungo la loro stessa vita l’una  o l’altra cosa.

Ci sono gli stronzi che possono diventare   tosti  e  quelli mai cresciuti che possono diventare stronzi per poi diventare  tosti  o rimanere  stronzi, e quelli tosti che diventano stronzi.

Io sono contenta d’essere nata donna. Vuoi mettere poter vedere il mondo dalla parte della luna?

Essa  è  gentile ma non infante, versatile  ma  non  superficiale,  luminosa  ma non accecante,  accogliente ma  non così comoda da farci venire voglia di non muoverci più; è notturna  ma si può vedere anche di giorno, è  misteriosa  ma non mascherata, è affascinante ma non esclusiva. Icaro che volò  verso il sole  rimase arso vivo   e poi  di sole si può proprio morire, mentre non ho mai sentito nessuno passare a miglior vita   per il mal di luna…

Insomma,  è così  che funziona.

l’estate (momento di relax assoluto)

immobiliare

The One

Provenza rose

Provence Lavender

in giardino

~ ~ ~ ~ Un altro bellissimo summerday ~ ~ ~

La guerra di Piero

Montagna

Prova di amicizia, Portonovo - Foto di @ danmazzacurati

Finestre fiorite a Oberammergau, Baviera

Albero AltalenaAlbero Altalena

Mi sei mancato .....

Solei

Summer Place

Selbst der Sonnenuntergang sieht noch zu Heiss aus - Anche il tramonto sembra essere troppo caldo

~ ~ Le petit pont aux nénuphars ~ ~

 

Inchinò al sole - Inchinàti Al Sole

Uno ...?

Pathway to Solitude

il colore giallo (luce e allegria)

fumo giallo

 

 

 

Minicreazioni per Pulcini

Vincent van Gogh, Giovane con Fiordaliso, 1890

Alessandro Pianon Pulcini Vistosi Italia, c.  1962 vetro, rame

Alexandra Huard

Pesca ...

Stracciatella"Terra del Sol Levante" (Arashiyama, Kyoto, Giappone)Agnoloni

La strada per Samarcanda | Mostra più stupefacente Snapz

Radicchio Variegato di Castelfranco

Chillin 'in un amaca

Pulcina Tra I pulcini ... ANCHE SE un ben VEDERE sembra strozzarli!

Mango Coconut Smoothie

Yuanyang terrazze di riso Yunnan, Cina

Un HongxiaDieci fotografie convincenti: Perché si dovrebbe aggiungere Visitando Alberta, Canada a vostra Bucket List

Rosalie Gascoigne

Dan McCaw, Ballerini

Kurt Solmssen  Yellow Boat Evening, oil on canvas, 50 x 50", 2009

girasoli di Bondesani Massimiliano

Beam Me Up ... Alta Antelope Canyon Navajo, nazione Page, Arizona

Io amo, amore, amore, pistacchi, sono davvero sorprendente, con gelato alla vaniglia anche :)

Bandon, Oregon

Carote arrosto e zuppa di Pistacchio

Girasoli

Brigidini di Lamporecchio

Vecchio tronco di albero di ficus a Cadice City, Andalusia, Spagna.  Foto di Rolf Hicker ...

✯ Fire in the Woods - Svizzera

Meyer Limone Farina di mais Pane Veloce

Tulip

Giallo è il colore del sole

tramonto dorato, Paros, Grecia

aleyma: Georgia O'Keeffe, Verde, Giallo e Arancio, 1960 (fonte).

Palouse Hills

Il Hedges Scuro, Antrim, Irlanda

Ogni anno, per un paio di giorni nel mese di febbraio, l'angolo del sole è tale, che illumina Equiseto cade in Yosemite, come se fossero in fiamme.

Buffalo Pollo Ricetta Insalata | gimmesomeoven.com

Tutto Fabulous: Alimentazione: Hummus e Avocado Toast con pomodori al forno

Echidna Chasm, Purnululu in Australia Occidentale | Impressionante Australia (10 Immagini)

We Be Grillin 'Poblano peperoni e mais | The Foodie Fiorente

Parco Nazionale di Jasper, Canada

Albero Portal, The Enchanted Forest, California

sunflowers~don't I know u?ape su un fiore di campo

Rustic.Meets.Vintage

.

Fields of Gold

Featherstone, Inghilterra

girasoli

Shining Tree

bella

La Belle Vie

lavender lemonade

Fragola e Pistacchio Torta Mousse con Red Berry Gelée con champagne

Tumblr

albero giallo

OUTLOOK

123-1

pace

Odilon Redon, la finestra gotica, 1900 (via).

Buongiorno sole.

Acero giapponese

Amedeo Modigliani (1884-1920) Giovane donna in un vestito # Giallo (Madame Modot) 1918di René Gruau

Patrick Edgeley

.Arches National Park, Stati Uniti d'America

Il vigneto rosso a Arles, c.1888 di Vincent van Gogh

Ivo Stoyanov

semi di girasole

Yellow bird - acquarello ...

Georgia O Keeffe Flower Paintings

sole

sole arte

-

Luce - Jyothy Rose

prima della primavera

Cade la neve lenta

sopra le strade

bagnate e fredde

e noi dentro le case

semivuote

prima della primavera.

Cade la neve stanca

e ballerina

sopra le foglie morte

e secche

degli alberi

prima della primavera.

La primavera che tace

sprofondata sotto il suo manto

gelido

e che appare così lontana

dietro il grigio  dell’inverno.

Dov’è il mio sole delle belle giornate

calde?

Tranquilla.

Il sole

ritornerà a scaldarci

dentro le barche sul mare

sopra gli scogli d’agosto

tra i gabbiani rumorosi

in    cerca  di cibo sull’acqua.

Sento  un tocco di campane

a festa,

guardo le zolle arse e verdeggianti

di  fiori indefiniti,

odoro il profumo del mirto e delle ginestre

che già mi scaldano

il pensiero.

E la casa si è    riempita  d’ amici

di risa vocianti

di ore chiacchierine.