prima della primavera

Cade la neve lenta

sopra le strade

bagnate e fredde

e noi dentro le case

semivuote

prima della primavera.

Cade la neve stanca

e ballerina

sopra le foglie morte

e secche

degli alberi

prima della primavera.

La primavera che tace

sprofondata sotto il suo manto

gelido

e che appare così lontana

dietro il grigio  dell’inverno.

Dov’è il mio sole delle belle giornate

calde?

Tranquilla.

Il sole

ritornerà a scaldarci

dentro le barche sul mare

sopra gli scogli d’agosto

tra i gabbiani rumorosi

in    cerca  di cibo sull’acqua.

Sento  un tocco di campane

a festa,

guardo le zolle arse e verdeggianti

di  fiori indefiniti,

odoro il profumo del mirto e delle ginestre

che già mi scaldano

il pensiero.

E la casa si è    riempita  d’ amici

di risa vocianti

di ore chiacchierine.

L’importante e’ avere un sogno…sempre…ovunque…e volerlo realizzare

Fiori per te, immaginali tutti in una ghirlanda…la nostra primavera