MARIANGELA MELATO

Un “ciao” speciale  a una donna empatica, autoironica, intelligente,  poliedrica, divertente, teatrante, piena di entusiasmi, generosa, cinematografica, straordinaria, affascinante, trasformista, elegante, vera, diretta, coraggiosa, sperimentatrice, speciale, spiritosa, imperdibile…ed espressione dell’Italia  nel mondo.

una grande tra grandi per sempre tra noi

Sesso, grazie tanto per gradire

locandina

VIDEO

Qualcuno ha già detto di lei….

“Donna schiava, zitta e lava! Per sfidare questo inno alla misoginia, Alessandra Faiella si  presenta sul palco con una montagna di verdure da sbucciare. E inizia a parlare di sesso, tanto per gradire, divertendo con uno spettacolo impegnato ma leggero, in un momento in cui  la sessualità spinta e oscena è onnipresente. E pensare che nel non troppo lontano 1994 Franca Rame, per questo testo privo di sbavature e di derive volgari, fu censurata.
La Faiella porta in scena il suo divertente campionario di espressioni mimiche e buffa fisicità per abbattere uno alla volta i perenni tabù sulla sessualità femminile e  per trasmettere il concetto che vivere la sessualità non è una questione per soli uomini. Attraverso uno spiazzante e divertente monologo sulla cacciata di Adamo ed Eva si intuisce che la donna fin dalla notte dei tempi è vista come la rappresentazione del demonio.
Nei duetti con una vecchia radio a valvole che trasmette delle surreali lezioni di sesso mentre la Faiella casalinga sbuccia le patate, si ha la certezza che i tabù su donne e sesso sono ancora presenti. Non a caso la collocazione del clitoride e del punto G viene descritta con un goffo linguaggio geo-lirico. Le lezioni si concludono con l’asserto che in questioni di sesso l’uomo non deve avere pensieri. Ma la donna sì. Deve psicanalizzare e allenare il suo sesso. È a questo punto che la Faiella sale in cattedra (in tutti i sensi) offrendo una strepitosa lezione di orgasmo per donne che fa crollare la platea dalle risate.
Che le gioie del materasso si chiamino sesso o amore, sono sempre una questione del cuore. Un pò come recitare. E in questo la Faeilla non ha bisogno di lezioni. Da nessuno.”

E solo per completare,  lo sottoscrivo in tutto…da vedere assolutamente per ridere di cuore su un tema  per nulla comico.