Non ho più paura di PD

 

 

 

Non ho più paura

La paura si è sciolta come neve al sole

Improvvisamente i campi si sono vestiti di colore

I miei occhi primi spenti

Si sono riempiti di luce

I campanili delle chiese oggi suonano a festa

La gente mi sorride perché io sorrido alla gente

Non sono più un ventre vuoto incapace di nuovi parti

Ma un corpo vivo vitale pieno di dinamismo

Che non ha nessuna intenzione di rimanere fermo

C’è una locomotiva davanti che mi tira

Io sono diventata il fischio del suo motore

E sto correndo sto marciando

Finalmente libera sui binari del mondo

come un soldato che non ha più paura

E tutto questo solo grazie all’amore

Alla potenza di un organo che si chiama cuore

Che ha prodotto chiarezza dove c’era confusione

Che ha portato sollievo dove abitava lo sconforto

Che ha creato compagnia dove c’era solo silenzio

dolce amore ancora universale  ma ormai germinato

amore  che non hai un nome perchè ancora non esisti

amore che  ho atteso per tutta la vita

E quando ormai non ti aspettavo più

Sei comparso leggero

Come un aquilone volteggiando nel cielo

Inconsapevolmente sei stato l’uragano che mi ha liberato dal male

come una Maddalena sono tornata a sperare

Hai sparso il tuo profumo sulle mie vesti

Non certo per invadermi per oltraggiarmi

Devo dire per farti onore

Ma solo per farmi piacere come solo un bambino sa fare

Non sapendo che è bastato questo

È bastato essere gentile

Per riempirmi il cuore di un tumulto

Che ha rischiato per un attimo

Di farmi compiere un atto inconsulto

Ma che con grande equilibrio devo al mio di onore annoverare  

Ho saputo contenere

Così che il volersi  bene  oggi è il mio solare e sano  comandamento

Un affetto ancora molto incerto  a dire il vero

Ma non importa

L’amore crescerà da solo

Come vorrà quando vorrà con qualunque volto sceglierà d’avere

nemmeno io so chi sarà, quando sarà, come sarà

io non lo comando, è lui che comanda me

nessuno lo può fermare, nessuna ignoranza, nessuna cecità

lui non sbaglia perchè l’amore non farebbe mai cose sconvenienti

semplicemente cammina a piccoli passi, a volte inciampando

e  so  solo che  lo innaffierò ogni giorno

Gli resterò fedele

Perché dalla morte mi ha salvato

E nulla più tornerà a vomitarmi  là da dove ero nato

fatto di pietra, sporcizia, malattie

mentre oggi sono  di spirito  pieno .

Paola  Dellutri